Nuovo progetto "A Casa Mia" -

Nasce a Mortara un nuovo progetto sociale  per sostenere le persone con disability ad emanciparsi dai loro genitori quando diventano adulte.

Collage.jpeg

A partire dalle esperienze di co-abitazione in appartamento già avviate dalla Come NOI a Parona ed a Tromello, i1 progetto A Casa Mia si estende ed allarga anche a Mortara grazie alla costruzione di una nuova struttura abitativa bi-familiare composta da due appartamenti autonomi realizzata dalla Fondazione Dopo di NOI per Mortara e Lomellina Onlus . I due nuovi appartamenti sorgeranno nella stessa via dove ha sede il Centro Polifunzionale che ospita i servizi diurni e residenziali gestiti dalla COME NOI e potranno garantire nuove opportunity di vita indipendente per almeno dieci persone con grave disabilità, provenienti in prevalenza 

valenza da tutto i1 territorio della Lomellina, valorizzando il patrimonio di risorse ed esperienze già oggi attive a supporto delle famiglie aggregate da Anffas.

In particolare I'avvio del nuovo progetto A Casa Mia a oggi realizzabile 

grazie alla Fondazione Dopo di Noi che ha raccolto nel torso degli anni i fondi necessari a realizzare la nuova abitazione e si farà carico della costruzione dell'immobile ;

grazie aII'investimento personale di alcuni genitori che hanno deciso di mettere a disposizione le loro risorse anche per altri genitori, a beneficio non solo dei propri figli ma anche di altri genitori e persone con disabilita interessati ad una prospettiva di vita indipendente; testimoniando concretamente il valore della solidarietà familiare, principio fondante dell'associazione Anffas;

grazie alla Cooperativa Sociale Come Noi che con i suoi operatori e amministratori è stata capace nel corso degli anni di adeguare gli interventi ed i sostegni posti in essere rispetto all'evoluzione ed al cambiamento dei bisogni (dall'assistenza alla crescita personale, dall'accoglienza all'inclusione, dal sostegno residenziale alla vita in appartamento).

grazie al sostegno degli enti locali ed in particolar modo dei Comuni della Lomellina da ormai oltre trent'anni al fianco di Anffas nella difficile sfida di promuovere opportunity concrete di sostegno e di inclusione sociale

• grazie all'impegno costante e fondamentale di tantissimi volontari che seguono da anni le persone accolte nei servizi COME NOI ed ai nuovi volontari che potranno unirsi ad Anffas COME NOI e Fondazione per realizzare questa nuova impresa sociale per la Lomellina.

di ricoveri non appropriati nelle case di riposo per anziani.
  • Il progetto nasce per promuovere le seguenti opportunità di vita: costruire un gruppo stabile di convivenza e di sostegno reciproco tra persone adulte.
  • Mantenere e promuovere relazioni significative con altre persone (amici, vicini, parenti, conoscenti).
  • Partecipare attivamente alla vita della comunità frequentando i luoghi e i contesti di vita normalmente utilizzati dal resto della popolazione (il bar, il circolo, l'oratorio, l'associazione di volontariato, la biblioteca, il cinema, la pro-loco, la palestra, il corso di cucito, ecc.).
  • Ridurre la dipendenza esclusiva delle persone con disabilità dai servizi istituzionali.
Le persone che scelgono di abitare insieme possono contare sul sostegno di operatori professionali, di parenti, ma anche di amici, conoscenti o volontari disponibili a dedicare anche solo poche ore al mese o alla settimana per aiutare le persone più fragili a realizzare un progetto di vita indipendente.
RV_10.jpg